Isole Canarie

  • Guida web di Tenerife
Canary Islands

Contenuto della pagina web

Le Isole Canarie (Las Islas Canarias) sono un arcipelago nell’Oceano Atlantico, composto da 8 isole grandi e 5 piccole. Tutte sono di origine vulcanica. Le Isole Canarie appartengono alla Spagna, ma sono geograficamente più vicine al Marocco.

  • Tenerife
  • Gran Canaria
  • La Gomera
  • La Palma
  • Lanzarote
  • Fuerteventura
  • El Hierro
  • La Graciosa

Il nome dell’arcipelago deriva dal latino Canariae Insulae, che si traduce in “Isole dei cani”. In passato, grandi cani abitavano le Canarie, scoperte dalla prima spedizione del Re di Mauretania, Giuba II. Due esemplari furono catturati e riportati in Mauretania. Questo ha dato all’arcipelago il suo nome in generale. Questa teoria è supportata dalle opere dell’antico studioso romano Plinio.

Le Canarie sono un luogo di vacanza molto amato dai turisti europei. Grazie al clima unico, la stagione turistica nell’arcipelago dura tutto l’anno. Oltre alle vacanze al mare, le Canarie attirano i visitatori con una natura unica, una cucina deliziosa, una ricchezza di attrazioni e un’infrastruttura eccellente.

Storia delle Isole Canarie

History of the Canary Islands

Le Isole Canarie sono state popolate fin dall’antichità. Le popolazioni indigene comprendono i Guanches, i Bimbaches (El Hierro), gli Auritas e i Mahoreros. Si trattava di popoli imparentati, ma con differenze culturali significative. Prima dell’arrivo degli europei, gli abitanti delle Canarie avevano poche interazioni tra loro.

Secondo le descrizioni degli spagnoli e di altri conquistatori, i Guanci erano di tipo caucasico, con pelle chiara, capelli biondi o scuri e occhi grigi o azzurri.
Le descrizioni del linguaggio unico dei Guanci sono sopravvissute fino ai giorni nostri: potevano comunicare semplicemente muovendo le labbra. Altrettanto interessante è la lingua dei fischi utilizzata per inviare messaggi a lunga distanza. La lingua dei fischi, il Silbo Gomero, è ancora conservata sull’isola di La Gomera.

Sono state proposte diverse teorie sull’origine dei Guanci e di altri popoli indigeni, compreso il loro legame con gli abitanti dell’antica Atlantide.
Le teorie scientifiche moderne collegano i Guanci con i Berberi, poiché le loro lingue sono simili.

Tuttavia, non esiste una risposta definitiva a questa domanda, poiché il tipo antropologico della popolazione indigena delle Isole Canarie non corrisponde alla latitudine geografica.

Gli aborigeni (Guanches) praticavano l’agricoltura e l’allevamento del bestiame, allevando maiali, capre e pecore. Costruivano i loro utensili in pietra e ossidiana. Vivevano in grotte naturali e artificiali. Le tribù erano governate da capi.

Visualize the conquest of the Canary Islands by Europeans beginning in 1402

La conquista dell’arcipelago da parte degli europei iniziò nel 1402. Gran Canaria e La Gomera furono catturate dai francesi e dichiarate terre di Castiglia e León. Nel 1404, Jean de Bethencourt fu proclamato Re delle Canarie.

Gli abitanti di Tenerife resistettero e cercarono di combattere gli invasori, causando perdite significative tra i Guanci. Tenerife iniziò ad essere conquistata dagli spagnoli nel 1494 e il 29 settembre 1496 fu dichiarata la completa sottomissione delle Canarie.

La maggior parte degli aborigeni morì in seguito a causa di vari ceppi di influenza, tifo, tubercolosi e altre malattie portate dagli europei.

Le Canarie hanno acquisito un significato speciale dopo la scoperta dell’America da parte di Colombo. Divennero uno scalo importante sulla rotta dall’Europa all’America. Per questo motivo, l’arcipelago era un premio appetibile per i conquistatori e spesso subiva attacchi di pirati. L’arcipelago delle Canarie fu ripetutamente catturato da marocchini, olandesi e inglesi.

Nel 1586 e nel 1596, i marocchini catturarono Lanzarote.

Nel 1959, Las Palmas fu attaccata dalle navi di Francis Drake.

Nel 1599, gli olandesi distrussero Las Palmas.

Nel 1657, gli inglesi sotto il comando di Robert Blake demolirono le navi spagnole, combattendo per Tenerife.

Admiral Nelson attempted to capture Santa Cruz de Tenerife

Nel 1797, le navi comandate dall’Ammiraglio Nelson tentarono di catturare Santa Cruz de Tenerife. Si ritiene che fu in questa battaglia che perse il braccio.

Dal 1821, le Isole Canarie divennero parte della Spagna con capitale a Santa Cruz de Tenerife.

Il clima delle Isole Canarie

Climate of the Canary Islands

Nonostante la vicinanza alla costa africana, il clima delle Canarie ha ben poco in comune con l’Africa. L’intero arcipelago gode di un clima tropicale da aliseo, caratterizzato da minime fluttuazioni di temperatura, tempo caldo e secco. La zona climatica locale è influenzata in modo significativo dall’interazione tra gli alisei umidi provenienti dall’Oceano Atlantico e gli harmattan secchi provenienti dall’Africa.

In nessuna isola dell’arcipelago delle Canarie fa mai freddo, anche in pieno inverno, e non esiste una stagione delle piogge.

La temperatura delle Isole Canarie è abbastanza confortevole in qualsiasi periodo dell’anno. Tuttavia, a causa del terreno, le singole isole presentano caratteristiche climatiche proprie. Tenerife, La Palma e Gran Canaria hanno vulcani e montagne che influenzano il clima in diverse zone. Di solito è secco e caldo ai piedi delle montagne, ma più si sale, più la temperatura dell’aria si abbassa. Le cime delle montagne sono ornate da un manto di neve in inverno. Questo crea una grande diversità climatica; ad esempio, Tenerife ha 28 zone microclimatiche e il clima del nord e del sud differisce in modo significativo, nonostante le dimensioni relativamente ridotte della sua area.

Tenerife è conosciuta come “l’isola dell’eterna primavera”, con una temperatura media annuale che cambia in modo insignificante, con fluttuazioni non superiori ai 7 gradi. A Gran Canaria, la temperatura minima diurna in inverno è di +20 gradi, in estate di +30 gradi. Lanzarote è nota per la quasi totale assenza di pioggia, mentre Fuerteventura è conosciuta per le temperature stabili durante tutto l’anno e i forti venti.

Il tempo alle Isole Canarie per mesi

Weather on the Canary Islands by Months

Il tempo a gennaio

Le Isole Canarie offrono un clima caldo e confortevole in inverno. Sull’isola più grande dell’arcipelago, Tenerife, le temperature diurne a gennaio non scendono al di sotto di +20°C, quelle notturne di +14°C, ma a volte piove durante questo periodo. La temperatura dell’acqua dell’oceano è di +19°C. A Fuerteventura, l’aria si riscalda fino a +25°C durante il giorno, di notte +14°C. Anche Gran Canaria soddisfa con il calore, la temperatura dell’aria è di un paio di gradi superiore a quella di Tenerife, con meno giorni di pioggia. Lanzarote è più fresca in inverno: l’aria si riscalda fino a +19°C durante il giorno, di notte – a +13°C. Indicatori di temperatura simili si trovano a La Palma.

Il tempo a febbraio

Il clima delle Isole Canarie a febbraio è abbastanza favorevole a vacanze rilassate. A Tenerife e Fuerteventura, la temperatura dell’aria non cambia molto e rimane a +14 – +20°C. Un po’ più calda a Gran Canaria – +15-+21°C, con una durata della luce diurna di circa 11 ore. A Lanzarote e a La Palma, l’aria si riscalda fino a +13-+19°C.

Il tempo a marzo

Il mese di marzo alle Canarie è abbastanza caldo, il clima è eccellente per escursioni e viaggi. La temperatura dell’acqua dell’oceano è di +18-19°C, il che non favorisce il nuoto, ma può prendere il sole sulle spiagge. Questo periodo è amato anche dagli appassionati di sport acquatici. A Tenerife, la temperatura dell’aria a marzo è di +15°C di notte e +21°C di giorno, la luce diurna dura 12 ore Tempo simile in questo periodo a Fuerteventura e Lanzarote, 1-2 gradi più caldo a Gran Canaria. A La Palma, l’aria si riscalda fino a +20°C durante il giorno, mentre di notte è di +14°C.

Il tempo ad aprile

Ad aprile, fa ancora più caldo sulle Isole Canarie, l’acqua dell’oceano si riscalda fino a +20-21°C, la luce del giorno aumenta a 13 ore. In questo periodo, tutto diventa verde, il clima è caldo ma non torrido. Un periodo ideale per vacanze attive e viaggi in questo angolo di paradiso. A Tenerife e Fuerteventura, la temperatura dell’aria diurna raggiunge i +22°C, quella notturna i +15°C. A Gran Canaria, è di un grado più caldo. A Lanzarote di giorno +20°C, di notte +13°C, La Palma – +14-+21°C.

Il tempo a maggio

A maggio inizia la stagione turistica attiva, favorita da un aumento della temperatura media giornaliera dell’aria. A Tenerife di giorno +24°C, di notte +16°C, la luce del giorno dura 14 ore. La pioggia è quasi assente. Indicatori di temperatura simili a maggio si trovano anche a Gran Canaria. A maggio, Fuerteventura attira gli amanti del surf e del windsurf. Durante il giorno fa caldo: +23°C, di notte +16°C. A Lanzarote, la temperatura dell’aria è la stessa di Fuerteventura, ma non ci sono venti forti. Questo è un periodo eccellente per visitare il parco nazionale locale. A La Palma, gli indicatori di temperatura sono di +22°C di giorno e +15°C di notte.

Il tempo a giugno

Giugno alle Canarie è già abbastanza confortevole per una vera e propria vacanza al mare. L’oceano non è ancora caldo come il latte, ma si riscalda fino a +21°C accettabili. La temperatura dell’aria a Tenerife e Gran Canaria di giorno raggiunge i +26°C, di notte i +18°C, la luce del giorno dura 14 ore. A Fuerteventura e Lanzarote – i confortevoli +18-+25°C aprono nuove opportunità per la ricreazione attiva e le passeggiate. A La Palma, è un po’ più fresco – +17-24°C, ma anche abbastanza caldo.

Il tempo a luglio

A luglio, le Isole Canarie sono visitate dal maggior numero di turisti, la stagione turistica è in pieno svolgimento. Il clima a luglio è perfettamente adatto alle vacanze al mare, l’oceano si riscalda fino a +22-23°C, la luce del giorno dura 14 ore. La temperatura dell’aria a Tenerife, Gran Canaria e Fuerteventura sale a +27-28°C durante il giorno e a +19-20°C di notte. A Lanzarote e La Palma, è di un paio di gradi più fresca.

Il tempo ad agosto

In agosto, gli indicatori di temperatura raggiungono i loro massimi annuali, l’aria si riscalda fino a +29°C e oltre durante il giorno, di notte – fino a +21°C, la temperatura dell’acqua dell’oceano – +23-24°C. Il clima è ugualmente caldo in tutto l’arcipelago delle Canarie.

Il tempo a settembre

A settembre arriva il periodo d’oro, ci sono meno turisti, ma il clima è piacevole con calore, sole e mare dolce. A Tenerife e Gran Canaria, l’aria si riscalda fino a +28°C durante il giorno e a +20°C di notte, mentre l’oceano si riscalda fino a +23°C. La luce del giorno a settembre dura 12 ore. A Fuerteventura, Lanzarote e La Palma, l’aria si riscalda fino a +26-27°C di giorno e a +20°C di notte.

Il tempo a ottobre

Ottobre è un periodo ideale per trascorrere un soggiorno alle Isole Canarie. In questo periodo, l’oceano è ancora abbastanza caldo, la temperatura dell’aria durante il giorno è di +25-27°C, di notte +22-23°C. La luce del giorno diminuisce leggermente, in ottobre è pari a 11 ore. Le prime piogge si verificano già in ottobre.

Il tempo a novembre

Novembre è ancora abbastanza confortevole per le vacanze al mare, la temperatura dell’acqua rimane a +22-24°C, l’aria si riscalda fino a +23°C durante il giorno e a +17-18°C. A novembre, Tenerife e La Palma contano fino a 8 giorni di pioggia, su Gran Canaria e Fuerteventura – 3-4 giorni con pioggia, la luce del giorno dura 11 ore. Le piogge, in genere, sono di breve durata e non interferiscono con il riposo. Questo è un periodo eccellente per le escursioni.

Il tempo a dicembre

A dicembre, l’acqua dell’oceano si raffredda fino a +20°C, ma il clima rimane caldo. Durante il giorno, nell’arcipelago delle Canarie, l’aria si riscalda fino a un confortevole +20-22°C, mentre la sera e la notte può essere necessario indossare abiti caldi, in quanto la temperatura dell’aria non supera i +14-16°C. La luce del giorno a dicembre dura 10 ore.

Geografia delle Isole Canarie

Geography - Map of the Canary Islands

Quante sono le Isole Canarie? 7 grandi e 6 piccole. La più grande dell’arcipelago delle Canarie è Tenerife, con una superficie di 2057 km². La seconda più grande è Fuerteventura (1659 km²). La terza è Gran Canaria (1532 km²). Seguono: Lanzarote (795 km²), La Palma (708 km²), La Gomera (378 km²) ed El Hierro (277 km²). Tra quelle piccole, solo La Graciosa è abitata. L’arcipelago delle Canarie, insieme alle Azzorre, alle Isole di Capo Verde e a Madeira, forma la Macaronesia. Dove si trovano le Isole Canarie? Se si trovano le Isole Canarie su una mappa del mondo, risulta chiaro che sono geograficamente molto più vicine all’Africa che all’Europa. La distanza dalla costa della Spagna è di 1300 km, mentre quella dall’Africa è di 96 km. Mappa delle Isole Canarie

Sulla mappa, le Isole Canarie si trovano in un semicerchio da sud-ovest a nord-est, che si estende per 500 km. Le Isole Canarie si trovano nell’Oceano Atlantico. Si trovano tra 27°38′ e 29°35′ di latitudine nord e 13°20′ e 18°14′ di longitudine ovest.

Trasporto nelle Isole Canarie

Transportation in the Canary Islands

Il sistema di trasporto delle Isole Canarie può essere diviso in due tipi: collegarle tra loro e servire un’isola specifica. Esiste un collegamento di trasporto tra la Spagna continentale e le isole principali per via aerea e marittima.

Traghetti

I traghetti operano tra la terraferma e le Isole Canarie e tra alcune di esse. Il viaggio in traghetto dalla Spagna alle Canarie sarà piuttosto lungo. Il trasporto via mare è fornito dalla compagnia Trasmediterranea. I suoi traghetti partono dalla città di Cadice per Gran Canaria e Tenerife. Il viaggio verso Tenerife dura 60 ore, verso Gran Canaria – 40 ore. Un biglietto per un posto a sedere costa circa 150 euro, una cabina separata è molto più costosa – circa 600 euro. I traghetti collegano la Spagna alle Canarie 4 volte al mese. I biglietti possono essere acquistati online sul sito web della compagnia. Lì è disponibile anche l’orario esatto. La comunicazione dei traghetti tra le isole è effettuata da tre compagnie:

  • Fred Olsen
  • Naviera Armas
  • Acciona Trasmediterranea

I traghetti di queste compagnie differiscono per prezzo, velocità di movimento e orari. I traghetti più veloci sono operati da Fred Olsen; ad esempio, il viaggio da Gran Canaria a Fuerteventura con il traghetto Fred Olsen dura circa due ore, mentre il viaggio con i traghetti Armas e Acciona dura sei ore. Da Tenerife a Gran Canaria, il traghetto Fred Olsen impiega un’ora, mentre Armas e Acciona impiegano 3-4 ore. Tuttavia, anche il costo del viaggio è diverso: un viaggio in traghetto Fred Olsen costa 45-84 euro, Armas e Acciona – 23-36 euro.

Comunicazione aerea

I voli per le Isole Canarie sono possibili dalla Spagna e da altre città europee. Tutte le isole dell’arcipelago dispongono di aeroporti internazionali, e Tenerife ne ha addirittura due, situati in parti diverse, a nord e a sud. Gli aeroporti accettano voli internazionali e nazionali. Le migliori possibilità di acquistare biglietti economici sono per i voli da Barcellona e Madrid, dove volano le compagnie aeree Iberia, Air Europe, Spanair, Jet Airways, Smart Wings, Vueling, Edelweiss. È anche possibile cercare voli con scalo a Berlino, Praga, Bruxelles.

Gli aerei possono essere utilizzati anche per raggiungere un’isola vicina dell’arcipelago. Gli aerei delle compagnie aeree Canaryfly e Binter Canarias volano tra tutte le isole. Questi voli sono molto brevi: il volo più lungo Tenerife – Lanzarote dura un’ora, mentre i voli verso altre isole dell’arcipelago non durano più di mezz’ora.

Se ha in programma un viaggio di questo tipo, è meglio acquistare i biglietti in anticipo, perché i voli interni sono molto popolari.

Aeroporti delle Isole Canarie

  • Tenerife
  • 1. Aeroporto di Tenerife Sud
  • 2. Aeroporto di Tenerife Nord
  • Gran Canaria: Aeroporto di Gran Canaria (Las Palmas)
  • La Palma: Aeroporto di La Palma, Santa Cruz De La Palma
  • Fuerteventura: Aeroporto di Fuerteventura
  • Lanzarote: Aeroporto di Lanzarote
  • La Gomera: Aeroporto di La Gomera
  • El Hierro: Aeroporto di El Hierro
  • La Graciosa: solo in traghetto

Biglietti aerei per le Isole Canarie

La lingua nelle Isole Canarie

In partenza per un viaggio, molti si preoccupano della domanda: quale lingua si parla nelle Isole Canarie? Le Canarie appartengono alla Spagna, pertanto l’unica lingua ufficiale è lo spagnolo (castigliano). Tuttavia, la lontananza dalla terraferma, l’influenza della lingua della popolazione indigena, ha portato alla formazione del dialetto canario della lingua spagnola. È simile all’andaluso, ma ha i suoi tratti caratteristici.

Nelle grandi città e nelle località turistiche, di solito si utilizza lo spagnolo standard, ma nei piccoli villaggi e dove prevale la popolazione locale, si usa il dialetto canario, caratterizzato da parole abbreviate, differenze nella pronuncia di alcuni suoni. Il discorso dei canari può essere difficile da capire anche a causa di alcune parole che sono sopravvissute solo alle Canarie e che sono state a lungo dimenticate sulla terraferma. Il dialetto canario comprende anche una serie di prestiti dalla lingua guanches.

A La Gomera, la lingua Silbo, unica nel suo genere, si conserva ancora oggi. Veniva utilizzata dagli indigeni per trasmettere messaggi su lunghe distanze.

Attrazioni delle Isole Canarie

Cosa vedere alle Isole Canarie? Questa domanda viene posta da ogni turista che pianifica una vacanza. Le Canarie sono così ricche di attrazioni naturali e storiche che l’unica difficoltà che può sorgere è come inserire tutte le escursioni nel tempo limitato della vacanza.
I turisti hanno a disposizione parchi naturali e riserve uniche, monumenti architettonici, infrastrutture di intrattenimento.

Vulcano Teide

Parco Nazionale del Teide

Il Teide. L’attrazione naturale più famosa delle Canarie si trova a Tenerife. Il Vulcano Teide è il punto più alto della Spagna, la sua altezza è di 3718 m. È circondato dal Parco Nazionale del Teide, dove si possono ammirare piante endemiche uniche, rocce dalle forme fantastiche e paesaggi alieni.

Parco Naturale di Corralejo

Parque Natural Dunas de Corralejo - Fuerteventura

Il Parco Naturale di Corralejo (Parque natural de Corralejo) si trova nel nord-est di Fuerteventura. Il suo territorio comprende le famose dune di El Jable, il vulcano Montaña Roja e magnifiche spiagge. La vegetazione del parco è rada e desertica, ma il parco ospita uccelli esotici, insetti rari e rettili.

Parco Nazionale Timanfaya

Il Parco Nazionale di Timanfaya (Parque Nacional de Timanfaya) si trova a Lanzarote. Questo parco presenta fantastici paesaggi di origine vulcanica, che ricordano quelli marziani. Il suo territorio ospita circa 220 vulcani dormienti di piccole e medie dimensioni. Il parco copre un’area di 51 chilometri quadrati.

Foresta antica di Anaga

Laurisilva canaria - Anaga, Tenerife

L’Antica Foresta di Anaga a Tenerife piacerà agli amanti della natura e delle escursioni. Si trova sul versante nord-orientale del vulcano Teide. La maggior parte degli alberi della foresta ha lo stesso aspetto di 20 milioni di anni fa. La Foresta di Anaga ha conservato specie uniche di piante endemiche.

Dune di Maspalomas

Dunas de Maspalomas

Dune di Maspalomas (Dunas de Maspalomas) – un luogo di fantastica bellezza situato nella parte meridionale di Gran Canaria. Coprono un’area di 403 ettari e sono un deserto in miniatura. Tra le dune, si possono incontrare animali rari e piante uniche.

Gola della Masca

Masca Tenerife

Gola di Masca (Barranco de Masca) – un’attrazione naturale a Tenerife, un luogo che piacerà agli amanti dei bei paesaggi. La gola è di natura vulcanica. Si trova a nord-ovest, vicino alle scogliere di Los Gigantes. C’è un sentiero escursionistico attraverso la Gola di Masca che si estende per 9 km.

Parco Nazionale di Tamadaba

Parco Nazionale di Tamadaba (Parque natural de Tamadaba) – la più grande attrazione di Gran Canaria. Il parco si trova su 7,5 mila ettari ad un’altitudine di 1000 metri sul livello del mare. Nel parco crescono diverse decine di specie di piante, che si trovano solo qui.

Laguna Verde (Charco Verde)

Laguna Verde (Charco Verde) – una delle principali attrazioni di Lanzarote. La laguna si è formata nel 1730 a seguito di un’eruzione vulcanica. La Laguna Verde è un piccolo lago con acqua verde brillante, circondato da rocce vulcaniche.

Grotte Jameos del Agua

Le grotte di Jameos del Agua (Jameos del Agua) a Lanzarote fanno parte di un complesso di grotte. A differenza di altre grotte, Jameos del Agua è stata modificata dall’uomo. Sotto la guida di Cesar Manrique, è stato creato un complesso unico. La grotta è composta da un paio di grotte, una galleria aperta e una laguna artificiale con acqua turchese. Nella grotta grande è stata organizzata una sala concerti. Nel complesso c’è anche un ristorante sotterraneo.

L’Isola del Lupo

L’Isola del Lupo (Isla de Lobos) si trova vicino a Fuerteventura, attraendo una natura selvaggia e incontaminata e l’opportunità di vedere piante endemiche.

Piramidi di Guimar

Pirámides de Güímar - Tenerife

Piramidi di Guimar (Pirámides de Güímar) – un interessante monumento architettonico situato a Tenerife. Le piramidi hanno una forma geometrica corretta e sono costruite con pietre vulcaniche. Chi le abbia costruite esattamente non è noto.

Casa-Museo Columbus

Casa-Museo di Colombo (Casa Museo de Colón) – l’attrazione principale di Gran Canaria. Si tratta dell’antica residenza del governatore, costruita nel lontano XV secolo. L’esposizione del museo si trova in 12 sale, nel cortile e persino nel seminterrato.
Museo Archeologico e Grotta Dipinta
Museo-Parco Cueva Pintada (Museo y Parque Arqueológico Cueva Pintada) – un grande complesso museale costruito sul sito di un antico insediamento guanches a Gran Canaria. Gli scavi sono in corso sul territorio del museo.

Museo del sale

Il Museo del Sale (Museo de la Sal) si trova a Fuerteventura; la sua esposizione presenta il processo di estrazione del sale marino.

Giardino botanico Viera y Clavijo

Il Giardino Botanico Viera y Clavijo di Gran Canaria (Jardín Botánico Canario Viera y Clavijo) è situato sulle pendici delle montagne; il suo territorio contiene un’enorme collezione di piante rare provenienti da tutto il mondo. Il giardino botanico copre un’area di 27 ettari.

Parco Palmitos

Il Parco Palmitos (Palmitos Park) si trova nel sud di Gran Canaria e combina le funzioni di riserva naturale, zoo e area di intrattenimento. Il parco ha una grande collezione di piante, insetti e animali, tra cui 1000 specie di palme, 150 specie di uccelli.

Parco Loro

Parco Loro (Loro Parque) – uno dei luoghi più meravigliosi di Tenerife. Il parco ospita circa 300 specie di pappagalli, oltre a pinguini, delfini, orche e altri animali.

Parco dell’Oasi

Oasis Park (Parco dell’Oasi) – un’area naturale nel sud-est di Fuerteventura, che copre una superficie di 80 km². Il parco combina con successo un giardino botanico, uno zoo e uno zoo di contatto.

La migliore isola delle Canarie

Non esiste una risposta definitiva alla domanda su quale sia l’isola canaria migliore. È meglio iniziare a conoscere le Canarie da Tenerife. È l’isola più grande per superficie, con un’infrastruttura turistica ben sviluppata, belle spiagge e numerose attrazioni.
Per una vacanza all’insegna della calma e della misura, è adatta Fuerteventura, che attrae con i suoi molti chilometri di spiagge, un numero ridotto di persone. È anche molto popolare tra i surfisti.
Ogni isola delle Canarie è unica e ha le sue caratteristiche peculiari. La seconda isola più popolare tra i turisti è Gran Canaria. Al centro di essa si trova il vulcano Pico de las Nieves, da tempo estinto. Gran Canaria è un continente in miniatura, dove il deserto è sostituito da giungle e la costa marina da trecento spiagge.

Quale isola scegliere quando si reca alle Canarie? Tutto dipende dal tipo di riposo che preferisce. La prima cosa da considerare è il trasporto: Tenerife e Gran Canaria sono molto più sviluppate come località turistiche. Gli aeroporti di queste isole accettano un gran numero di voli da tutto il mondo. Questo le permette di scegliere un collegamento conveniente e di acquistare biglietti aerei economici.

Tenerife è famosa per la sua diversità naturale e climatica. Qui può sempre trovare una località di suo gradimento: la vivace Las Americas, la rispettabile Costa Adeje, il sogno dei surfisti El Medano, il tranquillo Puerto de la Cruz.

Gran Canaria attrae con le sue spiagge di sabbia e dune chic, ci sono molti resort dove vengono surfisti e windsurfisti.

A Fuerteventura e La Palma ci sono spiagge e hotel bellissimi, ma hanno le loro specificità. Fuerteventura è costantemente ventosa, quindi è più adatta agli sport acquatici. La Palma attrae con un mare di verde, rilievi unici e spiagge di canfora. È interessante anche per i subacquei, per coloro che amano le attività ricreative attive, le escursioni.

Lanzarote e La Gomera sono più interessanti come luogo per un’escursione di uno o due giorni mentre si riposa a Tenerife o Gran Canaria.

Comunicazione, Internet alle Isole Canarie

Communication, Internet on the Canary Islands

La comunicazione moderna nelle Isole Canarie: Tutto quello che deve sapere

Comunicazione mobile per tutti: Le Isole Canarie sono servite da operatori leader: Movistar, Orange, Vodafone e MásMóvil, che offrono una copertura 4G/LTE di qualità. Per i cittadini dell’Unione Europea, il roaming alle Canarie, come in tutta la Spagna, non comporta spese aggiuntive grazie alla politica “Roam Like at Home”. Ai turisti provenienti da altri Paesi si consiglia di acquistare una carta SIM locale per risparmiare.

Internet ad alta velocità: Le isole sono ben attrezzate con accesso a Internet a banda larga tramite ADSL e fibra ottica nelle città e nei resort, e nei luoghi più remoti – tramite reti mobili e satellite. Il Wi-Fi gratuito è ampiamente disponibile nei caffè, nei ristoranti e negli spazi pubblici.
Innovazione e sviluppo: Recentemente è stato annunciato l’inizio dell’introduzione delle reti 5G sulle isole più popolari, che promettono di rivoluzionare l’accesso a Internet mobile, fornendo una velocità e un’affidabilità di comunicazione ancora maggiori.

Suggerimenti per i viaggiatori: I cittadini dell’UE non hanno problemi con il roaming, ma vale la pena di verificare le condizioni della sua tariffa prima del viaggio. Ai cittadini extra UE, consigliamo di noleggiare un router Wi-Fi portatile o di acquistare una carta SIM locale con un volume di dati sufficiente.

Scegliere un operatore: Determini in anticipo le sue esigenze e il suo itinerario per scegliere l’operatore con la migliore copertura nelle aree di suo interesse. Verifichi le offerte e le tariffe attuali direttamente con gli operatori o presso i loro punti vendita sulle isole.

Conclusione: Grazie alle moderne tecnologie di comunicazione, le Isole Canarie offrono ai loro ospiti e residenti un accesso affidabile alla comunicazione mobile e a Internet. Utilizzi i nostri consigli per rimanere connesso mentre esplora le bellezze e l’unicità di questo incredibile arcipelago.

Hotel delle Isole Canarie

Hotels on the Canary Islands

Le Canarie sono una località popolare, dove i turisti arrivano in qualsiasi periodo dell’anno. Una buona vacanza è facilitata da spiagge magnifiche, infrastrutture sviluppate, un’ampia scelta di hotel.

Sulla costa di Tenerife, Gran Canaria, Fuerteventura, può trovare hotel lussuosi a 5* e hotel convenienti a 3-4*.
Le Canarie dispongono di hotel di catene di fama mondiale: H10, Best, Melia Hotels International, Iberostar e altre ancora.
Prenotando una camera in un hotel di una catena, può avere la certezza di un servizio di alto livello.

Il costo del soggiorno in hotel parte da 15 euro per un letto in un ostello, una camera in un hotel 4-5* costa 45-80 euro al giorno.

 

Le isole

Tenerife

El Medano - Tenerife

Tenerife è l’isola più grande e più popolosa dell’arcipelago delle Canarie. Popolare località turistica europea, grazie al suo clima unico, i turisti visitano Tenerife tutto l’anno. Nonostante le sue dimensioni relativamente ridotte, le sue parti meridionali e settentrionali hanno climi significativamente diversi. Il sud di Tenerife è protetto dai freddi venti alisei da un altopiano montuoso, che lo rende quasi privo di pioggia e sempre soleggiato. Il sud ospita località popolari come Las Americas, Los Cristianos e Costa Adeje.

Il nord di Tenerife ha un clima più umido, che influisce positivamente sulla quantità di vegetazione circostante. La parte settentrionale è sempre verde, con valli fertili che coltivano uva, verdure e frutta. La sua capitale, Santa Cruz de Tenerife, si trova nel nord-est.

Nonostante il clima più fresco, il turismo si sta sviluppando anche in questa zona, spazzata dagli alisei del nord. La prima località di Tenerife, Puerto de La Cruz, si trova a nord ed è tradizionalmente popolare tra i turisti dell’Europa occidentale.

Una vacanza a Tenerife non è solo sole e spiagge; è interessante per le sue attrazioni naturali e storiche, oltre che per i parchi di divertimento.

Per rendere la sua vacanza indimenticabile, si assicuri di salire sul Monte Teide, che è il punto più alto della Spagna, di camminare attraverso la Gola di Masca, di ammirare le scogliere di Los Gigantes. Con i bambini, vale la pena visitare il Siam Park, il Loro Parque e il Parco dell’Aquila.

Gran Canaria

Meloneras - Gran Canaria

Gran Canaria è la terza per superficie e la seconda per popolazione dell’arcipelago delle Canarie. Si trova a soli 60 chilometri dalla costa africana. Il vulcano Pico de las Nieves, nella parte centrale, la divide in parti settentrionali e meridionali. L’altezza del vulcano è di 1949 metri. La capitale di Gran Canaria e la seconda capitale della comunità autonoma canaria è Las Palmas de Gran Canaria.

Gran Canaria è definita un continente in miniatura; in un giorno, può visitare le montagne, dove fa abbastanza fresco, le dune di Maspalomas, che assomigliano a un deserto, e la costa.

La maggior parte degli hotel e delle spiagge attrezzate si trovano nella sua parte meridionale. È protetta in modo affidabile dai venti e dagli alisei freddi. Le spiagge settentrionali di Gran Canaria attirano i surfisti e gli amanti del windsurf, poiché sono sempre ventose.

La spiaggia più spettacolare di Gran Canaria è la Spiaggia di Maspalomas, seguita da vicino dalla spiaggia della capitale, che si estende per 4 km.

I principali centri turistici di Gran Canaria sono Maspalomas, Puerto Rico e Puerto de Mogan.

L’attrazione più famosa di Gran Canaria sono le dune di sabbia di Maspalomas, che assomigliano a un deserto in miniatura. Inoltre, Gran Canaria possiede un interessante Giardino Botanico, il Museo Archeologico e la Casa di Colombo, il Parco dei Coccodrilli e la caldera del vulcano Bandama. Per i bambini, vale la pena visitare il parco divertimenti Holiday World, il parco acquatico Ocean Park e il parco acquatico.

Fuerteventura

Corralejo Fuerteventura

Fuerteventura è considerata la seconda isola più grande dell’arcipelago delle Canarie. Nonostante le sue dimensioni, è scarsamente popolata e l’infrastruttura turistica è poco sviluppata. Un tempo, Fuerteventura era quasi interamente ricoperta di foreste, ma all’epoca dei conquistadores spagnoli, le foreste furono abbattute per la costruzione di navi. Oggi, la sua vegetazione è piuttosto rada e non è praticamente protetta dai venti.

La sua capitale è Puerto del Rosario.

Le principali località di Fuerteventura si trovano sulla penisola di Jandia: Costa Calma, Playa Matorral, Morro del Jable, Playa de Corralejo, Caleta de Fuste. Sono perfette per una tranquilla vacanza in famiglia.

Fuerte ha diverse decine di spiagge con sabbia bianca. Le spiagge a nord e a ovest sono popolari tra i surfisti grazie ai venti costanti.

La spiaggia più grande di Fuerteventura è Sotavento, situata nella sua parte orientale. La sua lunghezza è di 30 km.

Non ci sono molte attrazioni sull’isola. La principale è il Parco Nazionale “Dune di Corralejo”.

Il punto più alto è il Pico de la Zarza, con un’altezza di 807 metri; diversi sentieri panoramici attraversano la montagna.

Gli amanti delle piante esotiche dovrebbero visitare il parco dei cactus, che ospita una collezione di 2500 specie di piante grasse.

Sarebbe molto interessante visitare la città di Betancuria, dove gli edifici antichi sono ben conservati. Nella città si trova anche un museo archeologico.

Lanzarote

Lanzarote è la quarta isola più grande e la più orientale delle Isole Canarie. Lanzarote è molto diversa dalle sue vicine, in quanto sulla sua superficie si trovano circa 300 vulcani. Per questo motivo, viene anche chiamata “l’isola delle montagne sputafuoco”. Una parte significativa di Lanzarote è coperta da cenere vulcanica e basalto. Il biglietto da visita di Lanzarote sono i suoi paesaggi lunari unici. Una parte significativa dell’isola fa parte di una riserva, quindi i luoghi in cui può camminare liberamente sono limitati.

Le migliori spiagge di Lanzarote si trovano nella parte meridionale dell’isola, nella Baia di Papagayo. La sabbia bianca, il mare turchese e l’acqua limpida attirano i turisti.

Ci sono solo tre località a Lanzarote: Costa Teguise, Playa Blanca e Puerto del Carmen e, a causa dei venti costanti, sono più popolari tra i surfisti che tra i frequentatori della spiaggia.

Tra le attrazioni di Lanzarote, il Castillo de San Jose, costruito nel XVIII secolo, presenta un certo interesse. All’interno del castello si trova un museo di arte contemporanea.

Vale la pena di visitare anche il gruppo vulcanico La Corona, la grotta Cueva de los Verdes, il cratere verde El Golfo.

Separatamente, vanno evidenziati gli oggetti creati congiuntamente dalla natura e dall’uomo: il Giardino dei Cactus, le scogliere di Famara, le grotte di Jameos del Agua. Sono creazioni di Cesar Manrique, un amico di Picasso.

La Palma

Una piccola isola appartenente all’arcipelago delle Canarie. È di origine vulcanica, alcuni vulcani sono attivi ancora oggi, l’ultima eruzione risale al 1971. La Palma è molto verde e la più calda delle Isole Canarie. Nel 2002, La Palma è stata dichiarata Riserva Mondiale della Biosfera dall’UNESCO. È uno dei pochi luoghi del pianeta in cui sono state preservate le foreste di pini e di alloro ancora esistenti.

Ma il turismo a La Palma è solo in via di sviluppo – a causa della costa rocciosa, si sente la mancanza di spiagge confortevoli.

Le località più famose di La Palma: La Fajana, Santa Cruz, Los Cancajos, Charco Azul.

La spiaggia più grande con sabbia nera vulcanica si trova presso il resort Puerto Naos. È stata premiata più volte con la Bandiera Blu, a conferma della sua pulizia e sicurezza.

Per una vacanza con i bambini, la spiaggia di Charco Verde è adatta.

Ci sono poche attrazioni sull’isola. Gli oggetti storici e architettonici sono concentrati nella capitale, quindi se vuole conoscere meglio la storia dell’isola e ammirare l’architettura antica, si rechi a Santa Cruz de la Palma.

La Gomera

San Sebastian de La Gomera

La Gomera è una delle più belle dell’arcipelago delle Canarie, ma come località turistica è poco sviluppata. La maggior parte dei turisti viene a La Gomera per un’escursione di un giorno.

L’unico resort qui è Valle Gran Rey, che copre l’area di diversi villaggi. I turisti europei si recano in vacanza principalmente in questo resort.

La capitale è San Sebastian de La Gomera. La maggior parte delle attrazioni si concentra proprio lì. Durante l’escursione, vale la pena vedere la Fortezza di Cristoforo Colombo, la Chiesa della Virgen de Asuncion, dove, secondo la leggenda, Cristoforo Colombo pregò prima del suo viaggio, la Torre del Conde. È interessante anche camminare attraverso boschi di alloro, dove gli alberi raggiungono i 20 metri di altezza, sentieri di montagna e gole.

Nel locale Parco Nazionale di Garajonay, vengono raccolte circa 450 specie di piante rare.

El Hierro

Mirador de Jinama

El Hierro è la più piccola delle Isole Canarie. È di origine vulcanica e l’ultima eruzione vulcanica sottomarina si è verificata abbastanza recentemente, nel 2011. Il turismo non è praticamente sviluppato, in quanto a El Hierro non ci sono quasi spiagge sabbiose.

Il capoluogo è la città di Valverde.

Pochi turisti vengono qui per fare immersioni presso il resort La Restinga, che ha lo status di riserva naturale marina.

L’unico monumento storico è la chiesa di Santa Maria de la Concepcion, costruita nel 1767.

A El Hierro si trova anche la riserva naturale di La Garajonay, dove vivono rare specie di lucertole.

La Graciosa

La Graciosa è l’unica isola abitata tra le piccole isole dell’arcipelago delle Canarie. La sua superficie totale è di soli 27 chilometri quadrati e si trova a soli 2 chilometri da Lanzarote. La Graciosa non è turistica, la popolazione locale è composta da pescatori e lavoratori portuali.

Ci sono solo due insediamenti su di essa: i villaggi di Caleta del Sebo e Pedro Barba.

Il traffico automobilistico è vietato a La Graciosa, l’unico mezzo di trasporto disponibile è la bicicletta.

Non ci sono hotel, quindi i turisti vengono per un giorno.

L’attrazione principale dell’isola è la magnifica spiaggia Playa de las Conchas con sabbia dorata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto